Italiano Farmacia on line: comprare cialis senza ricetta, acquistare viagra internet.

Ampelosan r blu.pdf

SCHEDA DI SICUREZZA
1. IDENTIFICAZIONE DELLE SOSTANZE/PREPARATO E DELL'AZIENDA/IMPRESA
Direzione commerciale: v. d'Azeglio 25 - Telefono di emergenza - DEAP - (24 ore): 02/ 48.22.44.99 Nome del prodotto: AMPELOSAN* R BLU
Codice LV70: 42984 Data di compilazione: . Codice collect.: ………….
Data di revisione: OTTOBRE 1998
_______________________________________________________________________
2. COMPOSIZIONE/INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI
Componenti che contribuiscono al pericolo:
_______________________________________________________________________
3. IDENTIFICAZIONE DEI PERICOLI
Nocivo per ingestione. Irritante per gli occhi e le vie respiratorie.
Tossico per i pesci.
Può provocare sensibilizzazione.
_____________________________________________________________________
4. MISURE DI PRIMO SOCCORSO
Non somministrare liquidi o indurre il vomito se il paziente è in stato
di incoscienza oppure ha le convulsioni.
Ingestione
Nei casi di intossicazione grave, ricoverare urgentemente in
rianimazione. Negli altri casi provocare il vomito. Praticare lavanda
gastrica solo se il paziente è cosciente; se è in stato di incoscienza
la lavanda gastrica va praticata previa intubazione. Prestare cure
sintomatiche.
Contatto con gli occhi
In caso di contatto lavare con acqua corrente per 15 minuti. Le
palpebre devono essere tenute aperte durante il lavaggio. Se insorge
irritazione chiamare il medico.
Contatto con la pelle
Lavare la parte esposta con abbondante acqua e sapone. Applicare
localmente pomate oftalmiche; prestare cure generiche delle dermatiti.
_______________________________________________________________________* Trademark of Dow AgroSciences.
SCHEDA DI SICUREZZA
Inalazione
Portare il paziente all’aperto e se del caso praticare respirazione
artificiale. Ricovero in ospedale.
Avvertenze per il Medico
Trattasi di associazione delle seguenti sostanze attive:
ZINEB puro 13%, RAME METALLO (sottoforma di Ossicloruro di Rame) puro30%, le quali separatamente provocano i seguenti sintomid'intossicazione:Zineb: Sintomi: cute: eritema, dermatiti, sensibilizzazione; occhio:congiuntivite irritativa, sensibilizzazione; apparato respiratorio:irritazione delle prime vie aeree, broncopatia asmatiforme,sensibilizzazione; SNC: atassia, cefalea, confusione, depressione,iporeflessia. Effetto antabuse, si verifica in caso di concomitante opregressa assunzione di alcool, e si manifesta con nausea, vomito,sudorazione, sete intensa, dolore precordiale, tachicardia, visioneconfusa, vertigini, ipotensione ortostatica. Dopo qualche ora il visoda paonazzo diventa pallido e l'ipotensione si aggrava fino al collassoed alla perdita di coscienza.
Rame: Sintomi: denaturazione delle proteine con lesioni a livellodelle mucose, danno epatico e renale e del SNC, emolisi.
Vomito con emissione di materiale di colore verde, bruciorigastroesofagei, diarrea ematica, coliche addominali, ittero emolitico,insufficienza epatica e renale, convulsioni, collasso. Febbre dainalazione del metallo. Irritante cutaneo ed oculare.
Consultare un Centro Antiveleni.
_______________________________________________________________________
5. MISURE ANTINCENDIO
Mezzi di Spegnimento
Utilizzare acqua, polveri secche inerti e CO2.
Prodotti di Combustione Pericolosi
Durante la combustione può sviluppare fumi tossici, di SOx, NOx, C1-.
Può produrre vapori di SO2.
Protezione dei Pompieri
Poichè si possono produrre fumi tossici ed irritanti, è necessario
l’uso di autorespiratori.
Informazioni Aggiuntive.
Impedire che le acque di estinzione contaminino i terreni circostanti,
corsi d’acqua e fognature.
_______________________________________________________________________
6. MISURE DA PRENDERE IN CASO DI FUORIUSCITA ACCIDENTALE
Precauzioni per il Personale
Proteggersi adeguatamente durante le operazioni di recupero.
Precauzioni per l'Ambiente.
Contenere il materiale per evitare che inquini vicini terreni, corsi
d’acqua, fognature, spazzandolo o aspirandolo.
Interventi per Ripulitura
Raccogliere il materiale contaminato e riporlo in contenitori chiusi e
contrassegnati.
Smaltire secondo le norme vigenti.
_______________________________________________________________________* Trademark of Dow AgroSciences.
SCHEDA DI SICUREZZA
7. MANIPOLAZIONE E IMMAGAZZINAGGIO
Manipolazione
Seguire una buona igiene personale. Non contaminare altre colture,
alimenti e bevande o corsi d'acqua. Non consumare o lasciare cibo
nell'area di lavoro. Non fumare e non mangiare durante l'impiego del
prodotto. Evitare il contatto con la cute, gli occhi e gli indumenti.
Lavare le mani e la pelle esposta prima di mangiare, bere o fumare e
dopo il lavoro. Non operare contro vento. Durante la manipolazione
indossare maschera, guanti in gomma ed abiti protettivi. Evitare di
respirare la polvere.
Immagazzinaggio.
Il prodotto dovrebbe essere immagazzinato in accordo con i regolamenti
locali. Immagazzinare in un luogo fresco, asciutto, ben ventilato nel
contenitore originale. Proteggere da calore e freddo eccessivo. Non
immagazzinare vicino a cibo, bibite, generi alimentari per animali,
prodotti farmaceutici, cosmetici o fertilizzanti. Tenere lontano dalla
portata dei bambini.
_______________________________________________________________________
8. CONTROLLI DI ESPOSIZIONE/PROTEZIONE INDIVIDUALE
Linee guida per l'esposizione
I limiti di esposizione sono:
ZINEB TECH.:
Congegni Tecnici
Una buona ventilazione generale dovrebbe essere sufficiente nella
maggior parte dei casi. Una ventilazione localizzata può essere
necessaria per alcune operazioni.
Protezione dell'Apparato Respiratorio
Nella maggior parte delle situazioni non dovrebbe essere necessaria
alcuna protezione delle vie respiratorie. In ambienti polverosi o
quando i limiti di esposizione e/o di comfort possono essere superati,
utilizzare autorespiratori a pressione positiva di tipo approvato.
Protezione della Pelle e delle Mani
Indossare indumenti puliti a maniche lunghe che proteggano interamente
il corpo.
Per situazioni di emergenza: Usare indumenti protettivi impermeabili a
questo materiale.
Protezione degli Occhi e del Volto
Usare occhiali di sicurezza. Se l'esposizione a questa polvere causa
irritazione agli occhi, usare occhiali a tenuta per agenti chimici.
_______________________________________________________________________
9. PROPRIETÀ FISICHE E CHIMICHE
Solubilità nei principali solventi organici Densità apparente : circa 0,35 - 0,45 g/mlPunto di fusione : ZINEB TECH.: decompone prima della fusione _______________________________________________________________________* Trademark of Dow AgroSciences.
SCHEDA DI SICUREZZA
: ZINEB TECH.: Etilentiourea (E.T.U.): max : ZINEB TECH.: 137,8 - 143,3 C (tazza chiusa) 10. STABILITÀ E REATTIVITÀ
Stabilità Chimica
È stabile nelle normali condizioni di immagazzinaggio.
Condizioni da Evitare
Evitare temperature eccessive.
Materiali da Evitare
Materiali basici forti, acidi o ossidanti.
Prodotti di Decomposizione Pericolosi
OSSICLORURO DI RAME: decompone a caldo in ambienti alcalini con
formazione di ossidi.
_______________________________________________________________________
11. INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE
Non sono disponibili dati sperimentali relativi al formulato. In base a
D.P.R. 223/88 e D.M. 258/90 il formulato è da considerarsi nocivo.
Ingestione
Provoca nausea, conati di vomito, sonnolenza, turbe nervose, bronchite.
ZINEB TECH.: la LD50 orale per i ratti è >5200 mg/kg.
OSSIC. DI RAME: la LD50 orale per i ratti è 1440 mg/kg
Contatto con la pelle
Provoca irritazione locale (dermatite, eritemi)
ZINEB TECH.: la LD50 cutanea per i ratti è > 10000 mg/kg
Sensibilizzazione.
Può provocare sensibilizzazione per contatto cutaneo in soggetti
predisposti.
Contatto con gli occhi
Provoca irritazione locale (congiuntivite irritativa).
Inalazione
Il contatto con le mucose provoca irritazione locale (faringite,
broncopatia asmatiforme).
__________________________________________________________________________
12. INFORMAZIONI ECOLOGICHE
Persistenza e Degradabilità
ZINEB TECH.: l’etilentiourea è il metabolita principale nelle piante.
Si formano anche etilentiuram monosolfuro e presuminilmente ancheetilentiuram disolfuro e zolfo.
Tossicità acquatica.
Il formulato risulta tossico per i pesci.
_______________________________________________________________________* Trademark of Dow AgroSciences.
SCHEDA DI SICUREZZA
13. CONSIDERAZIONI RIGUARDANTI LO SMALTIMENTO
Tossico per i pesci. Non contaminare stagni, corsi d'acqua o canali conprodotti chimici o con contenitori usati. Lavare completamente. Icontenitori e le acque di lavaggio dovrebbero essere smaltitisicuramente e in accordo con i regolamenti applicabili. I metodipreferenziali sono: seguire le procedure per i rifiuti speciali orivolgersi ad un inceneritore autorizzato. Non riutilizzare ilcontenitore per alcuno scopo.
14. INFORMAZIONI SUL TRASPORTO
Non è permesso l'invio di campioni per posta. Il prodotto non èclassificato per alcun modo di trasporto.
_______________________________________________________________________
15. INFORMAZIONI SULLA REGOLAMENTAZIONE
Simbolo di Pericolo: Xn - NOCIVO
Consigli di Rischio: R22:
Consigli di prudenza: S2: Conservare fuori dalla portata dei bambini.
S8: Conservare al riparo dall’umidità.
S13: Conservare lontano da alimenti o mangimi eda bevande.
S20/21: Non mangiare, nè bere, nè fumare durantel’impiego.
S22: Non respirare le polveri.
S24/25: Evitare il contatto con gli occhi e conla pelle.
S26: In caso di contatto con gli occhi, lavareimmediatamente ed consultare il medico.
S35: Non disfarsi del prodotto e del recipientese non con le dovute S36/37: Usare indumenti protettivi e guantiadatti.
S44: In caso di malessere, consultareimmediatamente il medico (se NORME DI SICUREZZA
Non contaminare altre colture, alimenti e bevande o corsi d'acqua. Non
operare contro vento.
PRESCRIZIONI PARTICOLARI
Una volta aperta la confezione, utilizzare tutto il contenuto.
Conservare in luogo fresco ed asciutto, lontano dall'umidità e calore.
In caso di malessere ricorrere al medico mostrandogli questa etichetta.
Durante il trattamento proteggere le vie respiratorie (naso e bocca).
_______________________________________________________________________* Trademark of Dow AgroSciences.
SCHEDA DI SICUREZZA
I dati e le informazioni riportate nella presente scheda di sicurezzasono conformi a quanto previsto dal Decreto del Ministero della Sanita'del 28/1/92 ed alla normativa vigente in tema di classificazione,imballaggio ed etichettatura delle sostanze e dei preparati pericolosi.
Si raccomanda, comunque, all'utilizzatore la necessita' di verificare erispettare specifiche normative nazionali, regionali e locali inmateria di attivita' pericolose e di protezione ambientale (es.
emissioni liquide, solide e gassose), che non formano oggetto di questodocumento.
_______________________________________________________________________
16. ALTRE INFORMAZIONI
La presente scheda contiene informazioni tecnico-scientifiche elaborateal meglio delle nostre conoscenze. Si raccomanda, comunque, diverificare anche le regolamentazioni nazionali e regionali applicabiliallo specifico settore di utilizzo, nonche' quelle vigenti in tema diigiene e sicurezza del lavoro e di tutela dell'ambiente.
Le informazioni qui contenute sono ritenute corrette e comunicate inbuona fede. Tuttavia esse non implicano alcuna obbligazione, garanzia,liberta'di utilizzazione di proprieta'industriali, o concessione dilicenza. Le caratteristiche menzionate nel presente documento noncostituiscono specifiche contrattuali.
_______________________________________________________________________* Trademark of Dow AgroSciences.

Source: http://sicurezza.agri-consult.it/Agrofarmaci%20&%20Concimi/Ampelosan_R_Blu.PDF

Picnogenolo

ADHD TRATTATO CON PICNOGENOLO, ESTRATTO DI CORTECCIA DI PINO MARITTIMO FRANCESE Autori: Jana Trebaticka´, Sona Kopasova´, Zuzana Hradecna´, Kamil Cinovsky´, Igor Skoda´cek, Ja´n Suba, Jana Muchova´, Ingrid Z itn anova´, Iweta Waczul´kova´, Peter Rohdewald, Zdenka Durackova´ Università/laboratorio: Ospedale infantile universitario Facoltà di Medicina, Uni

portobeseno.it

LA MEMORIA DI SAN BARTOLOMEOquartiere di Trentoprogetto di Trento ASA – associazione di cultura fotograficain col aborazione con gli utenti del gruppo Facebook “San Bartolomeo, ricordi innocenti non solo reati”.e nar tra le Palafite sul pra' dela roza a lezer Voltaire o Carlo Marx . enventar che la rivoluzion la doveva partir da lì, magari dagli operai de le fabriche de via Fermi … tut

Copyright © 2010-2014 Drugstore Pdf Search